Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi di più.
Missioni - Balaka

ASLM logo

Italian Afrikaans Chinese (Simplified) English French German Hindi Japanese Portuguese Russian Spanish Swahili

"Seconda Linea Missionaria" – Onlus

vuole essere uno strumento utile alla "Prima Linea Missionaria"

che opera nei paesi poveri del terzo mondo

C'era una volta un campo... (Punto Vendita!)

100_3006.jpgGli ultimi aggiornamenti sul progetto "C'era una volta un campo..." ci parlano della costruzione di un "Punto Vendita" e non solo. 
Tante sono ancora le idee e le cose da realizzare.
Noi speriamo che tanti di voi ci leggano e possano intervenire aiutandoci.
Ecco di seguito quanto ci scrive padre Piergiorgio Gamba...
Giovedì 23 agosto 2012 18.45
Oggetto: C'era una volta...
Montfort Projects
P.O. Box 280 Balaka (Malawi)
Carissimi del Campo che c'era una volta...
Carissimi di Santa Monica e Seconda Linea Missionaria Dear Peppino, Piero , Andrea.... e tutta la tribu' del sottoscala di Santa Monica.
Con un carissimo saluto dalla missione di Balaka e un augurio per questa stagione estiva che vi ha portato tutto il sole dell'Africa eccoci a raccontare ancora della storia del Campo che dall'inizio e con tanto entusiasmo avete sostenuto. Vincere la fame dell'Africa diversificando le culture, migliorando la conservazione nel tempo... metodi facili che anche le capanne dell'Africa possono imparare e ripetere sono alcune delle idee guida di questa iniziativa semplice ma capace di cambiare il volto di un villaggio.
L'ultima parte del progetto e' la costruzione del punto di vendita  che possa dimostrare la validita' di quanto viene preparato  all'interno della "fabrica delle marmellate e dei prodotti essiccati". Abbiamo copiato in parte il disegno del colosseo con i suoi archi ... cosi' ci sembra di essere ad Ostia antica.
100_2998.jpg100_3003.jpg100_2978.jpgE' stato un lavoro lungo e costoso in questi ultimi mesi di economia  difficile del paese. Come in Italia la ripercussione economica che porta la mancanza di lavoro e
svalutazione e' molto forte in Malawi. Ma proprio quando e' piu' difficile e' importante fare di piu'. Oggi stanno fissando porte e finestre,  preparando i pavimenti dove  se fosse possibile vorremmo mettere le mattonelle che garantiscano la pulizia e l'igene di tutto l'ambiente. La  costruzione e' risultata molto grande perche' i buoni propositi non mancano. Quello che  e' nato come un capannone per le marmellate vorrebbe oggi non tralasciare nulla di quello che puo' essere trasformato in cibo nutriente in particolare per i bambini che tanto risentono di una poverta' alimentare che li lascia 'bloccati nello sviluppo' - staunted - e dal quale non si potranno piu' riprendere. La costruzione ha due reparti ben distinti:
 
1. spazio coperto dove ci si puo' fermare per la consumazione di cibo- bevande (succhi  di frutta..) con uno spazio coperto dove si dispongono i prodotti e c'e' lo spazio per una cucina che prepari anche da mangiare;
2. un secondo reparto sul retro che oltre che deposito potrebbe essere anche la casa di chi ci lavora. Ampie stanze per uno sviluppo anche successivo. Tutta la costruzione avra' una controsoffittatura elegante e pulita cosi' da dare l'esempio di un punto vendita friendly e modern.
Dal nuovo punto vendita fino alla fabbrica abbiamo scavato un canaletto dove mettiamo le canne dell'acqua e il cavo della corrente elettrica. Visto che sia l'acqua che la corrente ancora mancano spesso anche per giornate intere, si e' voluto usare al meglio il generatore che garantisce la possibilita' di lavoro anche in mancanza di acqua e corrente.
100_2988.jpg100_2986.jpg100_2997.jpgAll'ingresso della produzione della frutta c'e' sempre la guardia vigile che da poco e' diventata mamma e si porta il piccolo al lavoro. ….e il canaletto giunge fino alla sede del generatore e al tank dell'acqua. Insomma anche il punto vendita risulta un'estensione del capannone e si presenta con tutti i conforts che si possono trovare nei villaggi africani...


All'interno continua ormai costante la produzione del formaggio con la lavorazione media di circa 500 litri di latte. Pochi per la grande fame dei villaggi, ma un esempio che si puo' davvero fare di piu'.
In questi mesi abbiamo la presenza di Tiziana, una mamma volontaria dell'Italia che insegna sia le regole fondamentali della preparazione e conservazione di cibi che la possibilita' di diversificare ancora la produzione. Eccola alle  prese con cento kilogrammi di miele buonissimo che viene prodotto nei villaggi. Veramente di prima scelta questo miele che oltre che a produrlo direttamente nei nostri alveari lo comperiamo anche dai contadini che vengono incoraggiati dall'esistenza di un mercato che garantisce un guadagno.
Ci serve una macchina per produrre la pasta (un prodotto che possa accompagnare la dieta dei bambini che perennemente mangiano solo polenta insipida), una friggitrice per le patatine, un frigorifero e freezer, una cucina con forno e piastra elettrica...  insomma il nostro campo e' solo all'inizio.
Speriamo presto di condurre corsi di formazione alimentare che poi la televisione Luntha potra' trasmettere al paese.

La forza di questo Campo e' che viene dal basso, dalla terra che Dio ci ha dato in dono e che puo' bastare a una vita dignitosa per tutti i suoi abitanti.
100_2990.jpg100_2989.jpg100_2992.jpgCarissimi di seconda linea missionaria... con il mese di Settembre ricominciano le scuole (iniziano il 3 Settembre) e assieme al libri nella cartella ci vorremmo mettere tante cose buone: vorremmo presto iniziare anche la produzione delle caramelle con la pectina, poi uno spazio per coltivare i funghi, poi...  siamo convinti che qualche volontario disposto a spendere dei mesi a insegnare nuove tecniche e prodotti...  qualche persona di buona volonta' o organizzazione che possa sostenere queste spese che ci aiutano a continuare e' una storia infinita, come la storia della missione che non si fermera' mai.
A risentirci presto dal Campo che continua a vivere da noi tutti della missione
         
p. piergiorgio gamba

Pro Malawi

Aiutaci ad aiutare
fai una donazione
per il Malawi
per saperne di più
clicca qui

Iscriviti alla Newsletter

Visite agli articoli
913266

Abbiamo 266 visitatori e nessun utente online