Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi di più.
Missioni - Balaka

ASLM logo

Italian Afrikaans Chinese (Simplified) English French German Hindi Japanese Portuguese Russian Spanish Swahili

"Seconda Linea Missionaria" – Onlus

vuole essere uno strumento utile alla "Prima Linea Missionaria"

che opera nei paesi poveri del terzo mondo

I Detenuti costruiscono la loro prigione

Ntcheu Prison 003Ntcheu Prison 002L'Africa che ci raccontano i nostri missionari continua a stupirci!  Eppure ci siamo stati, abbiamo visto e condiviso. Padre Piergiorgio parla di esperienze di vita quotidiana e con le immagini ci mostra questo mondo così diverso dal nostro e per molti aspetti meno complicato.
Malawi - Ntcheu Prison - 3 Giugno 2015
Sono state scavate le fondamenta, si prepara il materiale necessario, le vesciche sulle mani che rompono i sassi per produrre materiale da costruzione non tolgono il sorriso. Anche questa e’ l’Africa che impressiona sempre per una sua gioia che non sembra tramontare mai....


I detenuti di Ntcheu si costruiscono la loro prigione. Un'esperienza che non dimenticheranno mai e che vorrebbe diventare un modello per un paese troppo povero per badare anche a chi sconta una condanna. Il continente Africano ha vissuto ondate di invasioni che ha obbligato la sua gente a dovere quasi sempre adottare modelli di vita molto diversi dalle sue tradizioni. Dall’agricoltura che aveva come scopo l’alimentazione della grande famiglia o tribù, alle piantagioni che producessero prodotti da esportazione; dalla struttura sociale che si imperniava sulla comunità con un suo capo-villaggio alla democrazia spesso corrotta o corruttibile; dalla religione capace di vivere la comunione con gli antenati, alla fede islamica e cristiana venute da lontano; dall’obbligo di risarcire il male commesso per fare pace con la persona offesa, agli anni di reclusione insignificanti sia per chi ha subito violenza che per chi l’ha commessa. Non esistevano prigioni in Africa. E la prigione non aiuta la riconciliazione ne’ con se stessi ne’ con gli altri. Tutto questo mondo di transizioni forzate si ritrova oggi nella prigione di Ntcheu. Per questo la prigione che viene ricostruita e’ ben più di un cantiere. P.Piergiorgio 
Ntcheu Prison 004
Ntcheu Prison 005Ntcheu Prison 006











Ntcheu Prison 009Ntcheu Prison 008

 Ntcheu Prison 007

Pro Malawi

Aiutaci ad aiutare
fai una donazione
per il Malawi
per saperne di più
clicca qui

Iscriviti alla Newsletter

Visite agli articoli
913267

Abbiamo 267 visitatori e nessun utente online