Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi di più.
Notiziario

ASLM logo

Italian Afrikaans Chinese (Simplified) English French German Hindi Japanese Portuguese Russian Spanish Swahili

"Seconda Linea Missionaria" – Onlus

vuole essere uno strumento utile alla "Prima Linea Missionaria"

che opera nei paesi poveri del terzo mondo

News Adozione a Distanza 2008

Carissimi responsabili dei gruppi dell'Adozione a Distanza - Malawi,

 

E' appena iniziato il nuovo anno e già veniamo ancora a scrivervi dal Malawi.

Il motivo per questa lettera e' per mantenere più continuo un contatto con voi che seguite giornalmente i tanti momenti dell'Adozione.

Incontrate famiglie che vi fanno tante domande e in qualche modo vorremmo portarvi il Malawi a casa.

La lettera che vi abbiamo scritto in occasione del Natale ci ha permesso di andare oltre la Chikalata che spesso rimane molto generale e vorremmo continuare a raccontarvi di noi e dei ragazzi dell'Adozione.

 


1. Resoconto anno scolastico 2007

Abbiamo inviato a Bergamo, approfittando di padre Angelo di ritorno in Italia, le pagelle che finora abbiamo raccolto tra i ragazzi dell'Adozione.

Non sono ancora state raccolte tutte le pagelle: l'ufficio Phalula che gestisce 682 bambini ha completato la raccolta e di quelle non pervenute sono state scritte delle motivazioni per i sostenitori, mentre l'ufficio di Balaka, che gestisce 4212 bambini, sta ancora raccogliendo le pagelle e le adesioni dei ragazzi che quest'anno frequentano la scuola secondaria. Per il mese di marzo dovremmo riuscire a completare la raccolta delle pagelle e scrivere le motivazioni per le pagelle non pervenute, ovvero per i bambini che frequentano la scuola materna o che non hanno ancora iniziato la scuola, i bambini che hanno sostenuto gli esami di STD8, e i ragazzi che hanno sostenuto gli esami di FORM2 e FORM 4.


2. Programma dell'anno 2008

E' iniziato il nuovo anno scolastico e consolante e' vedere tutta una fiumana di ragazzini andare a scuola. E' la stagione delle piogge e anche solo arrivare a scuola e' spesso un'avventura, come lo e'

restare in una classe dove piove dentro, sforzandosi comunque di imparare.

I ragazzi della scuola secondaria (Dalla prima alla quarta Liceo) sono diventati tanti, e la raccolta dei risultati scolastici è un lavoro davvero importante perché ci permette di fare una valutazione su tutti i ragazzi.

Attualmente gli iscritti alla scuola secondaria sono 380.

Quest'anno hanno superato gli esami di terza media e si sono iscritti alla FORM 1, la prima superiore, 115 ragazzi.  35 di questi hanno passato gli esami con ottimi voti e sono stati scelti a frequentare la scuola statale, mentre 80 si sono iscritti a scuole private.

Ma in questi conteggio mancano ancora i ragazzi  dei centri di Toleza e Mbera, in quanto a causa delle forti piogge, ci è ancora difficile raggiungere queste zone.


3. Con il Mese di Febbraio giunge anche la prima festa del send off del 2008

Sono veramente tanti i ragazzi, circa 150, che sono diventati grandi e che sono pronti a costruirsi una nuova vita. Quando faremo il send off vi invieremo i nominativi, le foto e i certificati di tutti questi ragazzi.


ado1.jpg4. La stagione delle piogge diventa alluvione

Quest'anno dopo tante preghiere che non mancasse la pioggia che sola garantisce un buon raccolto, di pioggia ne sta venendo oltre le previsioni. Sono le piogge che arrivano in Malawi dall'equatore, dalle foreste del Congo che durano dei mesi interi, mentre quelle dell'Oceano lasciano anche settimane di sole. Cosi' e' stata proprio un'alluvione quella che ha raggiunto il Malawi. A balaka in particolare ha distrutto tantissime case portando via anche le poche riserve che avrebbero dovuto arrivare fino a marzo quando il primo raccolto riesce a vincere la fame per un anno ancora.

 

 

Questo e' quanto e' rimasto di tante case costruite in mattoni non cotti o senza usare il cemento.

Il tetto in un equilibrio improbabile non tardera' a fare cadere anche gli ultimi muri.

La zona di Mpulula e Mchenga in particolare sono state molto colpite impoverendo ulteriormente situazioni gia' spesso provate da tanta poverta'. La zona di Balaka e' a 600 metri sul livello del mare e

anche nella memoria degli anziani non era mai successo di vedere un'alluvione colpire i nostri villaggi.

 

ado2.jpg

 

Solo le case più compatte sono sopravvissute e si ripresenta per tanti la necessità di ricominciare daccapo.

 

ado3.jpg

 

Tra i tanti ragazzini che guardano meravigliati cercando di nascondere la paura che hanno vissuto la notte di mercoledì 23 gennaio quando nel buio e sotto la pioggia battente hanno dovuto scappare da una casa che stava diventando una trappola.

Diversi di loro sono gli orfani dell'Adozione.

 

ado4.jpg

 

La pioggia e' stata così violenta che lo stesso ponte costruito dalla missione per raggiungere la zona di Kainga e' stato spostato letteralmente dalla sede ed e' sprofondato di metri.

 

ado5.jpg

 

Come prima risposta l'Ufficio delle Adozioni ha raccolto quanto a potuto, comperato e distribuito cibo alle tante famiglie che hanno trovato rifugio nelle scuole o al centro di Mpulula. La signora Ethel

Banda in collaborazione con l'ufficio del District Commissioner che e' l'autorità' locale più importante a Balaka, ha potuto raggiungere così gli orfani delle zone colpite.

 

ado6.jpg

 

Si e' cercato soprattutto di poter dare farina e sale che provvedesse almeno il cibo per una settimana in attesa che il governo possa intervenire con aiuti che riescano a riportare a casa le famiglie sfollate.

 

ado7.jpg

 

Sono tanti, in fila ad attendere un aiuto Un altro momento difficile che chiede tanta attenzione e partecipazione.

 

5. L'ufficio Adozioni a Distanza della missione di Utale

Mentre le piogge in particolare stanno rallentando anche i progetti di sviluppo all'interno dei nostri villaggi, siamo riusciti ad avere un ufficio dove iniziare il progetto Adozioni della missione di Utale, forse la piu' povera tra le missioni della nostra zona.

Qui cento anni fa, nel 1908 sono arrivati i primi missionari monfortani ad iniziare quella che oggi e' la missione piu' antica della diocesi di Mangochi. Assieme alla celebrazione dei cento anni vogliamo essere presenti con un aiuto concreto per gli orfani di questa zona che sono i più poveri tra i poveri.

Appena le piogge lo permettono termineremo gli incontri di formazione per i volontari, l'allestimento dell'ufficio (non e' tutto l'edificio, ma solo il quadrato fatto di prisme forate a sostituire la finestra che non c'e') e l'inizio di un nuovo passo in avanti per essere segno di collaborazione che non dimentica nessuno.

Chiediamo qualche mese di pazienza ancora, ma presto sara' una realta' che chiedera' a tante famiglie di ricevere anche gli orfani della missione di Utale.

 

ado8.jpg

 

6. Una festa per la famiglia dell'Adozione

All'ufficio Adozioni di Balaka c'e' il signor Felix Golombe che da anni fa del suo meglio per inviarvi le fotografie degli orfani dell'adozione. Cerca di aggiornare sempre la lista infinita che vorrebbe dare dei dati attuali e vi spedisce i CD o tramite posta elettronica i dati piu' importanti che raccontino la vita degli adottati.

Il mese scorso si e' detto che ormai ha anni a sufficienza per pensare di farsi famiglia.

Cosi' in una giornata di pioggia, secondo le antiche tradizioni della tribu' degli Angoni ha celebrato la festa del fidanzamento.

 

ado9.jpg

 

E' questo un momento molto particolare che raduna i due clan, del ragazzo e della ragazza, che danno il consenso alla loro scelta.

Senza questo "permesso" un matrimonio non puo' avvenire.

Passeranno ancora dei mesi e... vi racconteremo la continuazione di questa festa..

 

ado10.jpg
Attenzione l'Ufficio adozioni ha cambiato indirizzo:
Nuovo indirizzo di posta elettronica
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pro Malawi

Aiutaci ad aiutare
fai una donazione
per il Malawi
per saperne di più
clicca qui

Iscriviti alla Newsletter

Visite agli articoli
887218

Abbiamo 172 visitatori e nessun utente online