Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi di più.
Missioni - Balaka

ASLM logo

Italian Afrikaans Chinese (Simplified) English French German Hindi Japanese Portuguese Russian Spanish Swahili

"Seconda Linea Missionaria" – Onlus

vuole essere uno strumento utile alla "Prima Linea Missionaria"

che opera nei paesi poveri del terzo mondo

C'era una volta un campo... (il progetto prende forma)

008-sett2010.jpgPadre Piergiorgio Gamba scrive per aggiornarci. 
Sembra impossibile, ma il "campo" si sta a poco a poco trasformando. Tanto lavoro e stato fatto, come dimostrano le foto che arrivano da Balaka, ....ma ancora resta da fare.....

Balaka ,
16 September 2010
Carissimi Peppino e Maria
E’ una vita che voglio scrivere le tante storie del nostro villaggio.
Ma cominciamo con ordine e la prima e' a proposito del progetto "c'era una volta un campo" che deve tutto alla tenacia del Peppino se e' cresciuto durante questi scorsi mesi.
Mentre da mesi non piove e sta iniziando l'estate con giornate sempre più calde, gli alberelli da frutta cominciano a crescere.002-sett2010.jpg
Ci vorranno anche anni prima che le piantine messe a dimora diventino alberi, ma nel frattempo e' cresciuto il progetto.
La costruzione e' giunta a termine.
Ci sono: un ufficio, un deposito, i servizi e un grandissimo stanzone con acqua ed elettricità già connesse e due containers adiacenti che serviranno da deposito.
La costruzione ha un suo aspetto pulito ed e' pronta a scoprire cosa vi verrà messo dentro in quello che ora viene chiamato FRUIT PROCESSING.
Si e' preferito non costruire divisorie interne alla grande sala per lasciare libertà di disposizione e organizzazione del progetto.003-sett2010.jpg
Oggi viene portata la prima (e per ora unica) grande pentola elettrica che permetterà di cucinare tutto quanto sarà necessario.La pianificazione e il come e cosa metterci è attualmente fatto da una volontaria, che intende 005-sett2010.jpginvestire alcuni mesi, nella ricerca di materiale e macchine idonee.
E qui potrebbe già nascere un'ulteriore collaborazione .. ecco cosa scrive:
"1) - Fare una ricerca nelle piccole realt
à artigianali italiane sulla trasformazione e conservazione della frutta in modo da poter operare a Balaka con pochi mezzi e metodi efficaci ma semplici (alla portata di tutti) . .. e sopratutto di pronto utilizzo senza
perdite di tempo.
2)- Contemporaneamente fare una ricerca sulla trasformazione e conservazione della frutta a livello industriale di piccole-medie dimensioni (macchine idonee alla essiccazione e confezioneecc.
3) Fare una ricerca, in Italia, su
lle macchine (costo, trasporto e pezzi di ricambi di cui potremmo necessitare) CERCANDO ANCHE TRA L'USATO ED EVENTUALI REGALIE (qui necessitiamo della PROVVIDENZA) . 006-sett2010.jpg
Se tutto si conferma è mia intenzione venire nel mese di Novembre quando
tutte le mie ricerche (spero) siano terminate.
Attendo Sue notizie e commenti.
Anna".
Per noi non ci sono dubbi sull'accoglienza di Anna nel progetto perchè è la prova che la Provvidenza si fa sempre presente.
Una collaborazione tra Ostia, che è la promotrice di questo progetto e che fin dall'inizio ha voluto crederci e impegnarsi a trovare tutti i fondi necessari perchè venisse costruita e la volontaria Anna, che viene dalle rive del lago di Garda, ci permette di prepararci al meglio con un progetto che dia una risposta concreta al problema della fame e dell'alimentazione in Malawi.
Per rendere la struttura ancora più attraente e dare un segnale importante, Andrea ha voluto dargli un colore che si faccia notare bene. 
Il progetto mantiene per noi il suo titolo di "C'era una volta un campo.." chiamato così proprio perché era rimasto un pezzo di terreno adiacente all'Herbal Garden e non sapevamo come usarlo al meglio.
Il problema che anche quest'anno sta coinvolgendo tante famiglie è proprio la mancanza di cibo, nonostante i proclami della politica che ripetono che il Malawi ha raggiunto una sufficienza alimentare.
004-sett2010.jpgSta per iniziare la lunga stagione della maturazione dei mango, un frutto presente in sovrabbondanza nei primi mesi di Novembre-Febbraio per poi sparire fino al prossimo anno. E' il frutto più comune e che letteralmente aiuta i poveri a sopravvivere fino al prossimo raccolto... se solo potessimo imparare ad essiccarlo e custodirlo per i mesi della fame...
E' la sfida che ci rimane e che affidiamo a Ostia e alla volontaria Anna a cui diciamo, benvenuta con tutta la progettazione che ci ha presentato e diremo ancora c'era una volta una grande casa che voleva sfamare i villaggi del Malawi.
ZIKOMO a Peppino e Maria
Zikomo alla Seconda Linea di Ostia che permette ai sogni dei missionari di diventare realta'
Benvenuta Anna, la frutta del Malawi ti aspetta.
A nome di tutta la missione p. piergiorgio gamba dei missionari monfortani.
007-sett2010.jpg

Pro Malawi

Aiutaci ad aiutare
fai una donazione
per il Malawi
per saperne di più
clicca qui

Iscriviti alla Newsletter

Visite agli articoli
896077

Abbiamo 65 visitatori e nessun utente online